SG_Logo

Termini e condizioni generali

I nostri termini e condizioni

Tabella dei contenuti

  1. Ambito di applicazione
  2. Conclusione del contratto
  3. Diritto di cancellazione
  4. Prezzi e condizioni di pagamento
  5. Condizioni di spedizione e consegna
  6. Riserva di diritti di proprietà
  7. Garanzia
  8. Responsabilità
  9. Riscatto dei buoni della campagna
  10. Legge applicabile
  11. Luogo di giurisdizione
  12. Risoluzione alternativa delle controversie

1) Ambito di applicazione

1.1Le presenti condizioni generali di contratto (di seguito denominate CG) della società Wegard GmbH (di seguito denominata “Venditore”) si applicano a tutti i contratti stipulati tra un consumatore o un commerciante (di seguito denominato “Cliente”) e il Venditore in relazione a tutte le merci e/o servizi presentati nel negozio online del Venditore. L’inclusione di condizioni proprie del Cliente è qui contestata, a meno che non siano stati stipulati altri termini.

1.2 Le presenti CG relative ai contratti per la fornitura di merci presentate dal venditore nel suo catalogo cartaceo si applicano di conseguenza, se non espressamente concordato diversamente.

1.3 Per i contratti relativi alla consegna dei buoni, le presenti condizioni generali si applicano di conseguenza, a meno che non sia stato espressamente concordato altrimenti.

1.4 Un consumatore ai sensi delle presenti CG è qualsiasi persona fisica che conclude un negozio giuridico per uno scopo non attribuito a un’attività principalmente commerciale o professionale autonoma. Un commerciante ai sensi delle presenti CG è qualsiasi persona fisica o giuridica o società di persone con capacità giuridica che agisce nell’esercizio di un’attività commerciale o professionale autonoma quando conclude un negozio giuridico.

2) Conclusione del contratto

2.1 Le descrizioni dei prodotti nel negozio online del Venditore non costituiscono offerte vincolanti da parte del Venditore, ma sono solo descrizioni che permettono al Cliente di presentare un’offerta vincolante.

2.2 Il Cliente può presentare l’offerta tramite il modulo d’ordine online integrato nel negozio online del Venditore. Così facendo, dopo aver inserito i beni e/o i servizi selezionati nel carrello virtuale e aver superato il processo d’ordine, e cliccando il pulsante che finalizza il processo d’ordine, il Cliente presenta un’offerta di contratto legalmente vincolante per quanto riguarda i beni e/o i servizi contenuti nel carrello virtuale. Il Cliente può anche presentare la sua offerta al Venditore per telefono, e-mail o posta.

2.3 Nel caso di merce ordinata esposta nel catalogo cartaceo del Venditore, il Cliente può presentare la sua offerta per telefono, fax, e-mail o posta … A tal fine, il Cliente può compilare il modulo d’ordine allegato al catalogo cartaceo del Venditore e rinviarlo al Venditore.

2.4 Il venditore può accettare l’offerta del cliente entro cinque giorni,

  • trasferendo una conferma d’ordine scritta o una conferma d’ordine in forma scritta (fax o e-mail), nella misura in cui la ricezione della conferma d’ordine da parte del Cliente è determinante, o
  • consegnando la merce ordinata al Cliente, nella misura in cui il ricevimento della merce da parte del Cliente è decisivo, o
  • richiedendo al Cliente di pagare dopo aver effettuato l’ordine.

Il contratto è concluso nel momento in cui si verifica per la prima volta una delle suddette alternative. Se il Venditore non accetta l’offerta del Cliente entro il periodo di tempo summenzionato, ciò sarà considerato come un rifiuto dell’offerta, con l’effetto che il Cliente non è più vincolato dalla sua dichiarazione di intenti.

2.5 Quando si presenta un’offerta tramite il modulo d’ordine online del Venditore, il testo del contratto viene memorizzato dal Venditore dopo la conclusione del contratto e trasmesso al Cliente in forma di testo (ad es. e-mail, fax o lettera) dopo l’invio dell’ordine. Il Venditore non rende accessibile il testo del contratto oltre a questo. Se il cliente ha creato un account utente nel negozio online del venditore prima dell’invio dell’ordine, i dati dell’ordine vengono memorizzati sul sito web del venditore e possono essere consultati gratuitamente dal cliente tramite il suo account utente protetto da password, indicando i relativi dati di accesso.

2.6 Prima di inviare un ordine vincolante tramite il modulo d’ordine online del Venditore, il Cliente può riconoscere gli errori di inserimento leggendo attentamente le informazioni visualizzate sullo schermo. L’uso della funzione di ingrandimento del browser per ingrandire la visualizzazione sullo schermo può essere un metodo efficace per riconoscere meglio gli errori di immissione.
Il Cliente può correggere tutti i dati inseriti tramite la consueta funzione di tastiera e mouse durante il processo di ordinazione elettronica, fino a quando non clicca il pulsante che finalizza il processo di ordinazione.

2.7 Il tedesco e l’inglese sono esclusivamente disponibili per la conclusione del contratto.

2.8 L’elaborazione dell’ordine e il contatto avvengono di solito tramite e-mail e l’elaborazione automatica dell’ordine. È responsabilità del Cliente assicurarsi che l’indirizzo e-mail che fornisce per l’elaborazione dell’ordine sia esatto in modo che le e-mail inviate dal Venditore possano essere ricevute a questo indirizzo. In particolare, è responsabilità del Cliente, se vengono utilizzati filtri SPAM, assicurarsi che tutte le e-mail inviate dal Venditore o da terzi incaricati dal Venditore per l’elaborazione dell’ordine possano essere consegnate.

3) Diritto di cancellazione

3.1 I consumatori hanno il diritto di cancellare.

3.2 Informazioni dettagliate sul diritto di cancellazione sono fornite nelle istruzioni del venditore sulla cancellazione.

4) Prezzi e condizioni di pagamento

4.1 Se non diversamente indicato nelle descrizioni dei prodotti, i prezzi indicati sono prezzi totali e comprendono l’imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge. Eventuali costi aggiuntivi di consegna e spedizione sono specificati separatamente nella rispettiva descrizione del prodotto.

4.2 Il pagamento può essere effettuato con uno dei metodi menzionati nel negozio online del venditore.

4.3 In caso di consegna in paesi al di fuori dell’Unione Europea, in singoli casi possono sorgere costi aggiuntivi di cui il Venditore non è responsabile e che devono essere sostenuti dal Cliente. Ciò include, ad esempio, le spese di trasferimento addebitate dagli istituti bancari (spese di trasferimento, spese di cambio) o i dazi o le tasse di importazione (dogana). Tali costi aggiuntivi relativi al trasferimento di denaro possono anche essere sostenuti, se il Cliente effettua il pagamento da un paese al di fuori dell’Unione Europea, anche se la consegna non avviene in un paese al di fuori dell’Unione Europea.

4.4 Se è stato concordato il pagamento anticipato tramite bonifico bancario, il pagamento è dovuto immediatamente dopo la conclusione del contratto, a meno che le parti non abbiano concordato una data di scadenza successiva

4.5 Se viene selezionato il metodo di pagamento “acquisto in conto”, il prezzo di acquisto è dovuto dopo che la merce è stata consegnata e fatturata. In questo caso, il prezzo d’acquisto deve essere pagato entro 14 (quattordici) giorni dal ricevimento della fattura senza detrazioni, se non diversamente concordato. Il Venditore si riserva il diritto di offrire il metodo di pagamento “acquisto in conto” solo fino ad un certo volume di ordine, e può rifiutare questo metodo di pagamento se il volume di ordine specificato viene superato. In questo caso, il Venditore informerà il Cliente nelle sue informazioni di pagamento visualizzate nel negozio online di una corrispondente restrizione di pagamento.

4.6 Se viene selezionato il metodo di pagamento “fattura PayPal”, il Venditore cede il suo credito di pagamento a PayPal. Prima di accettare la dichiarazione di cessione del Venditore, PayPal esegue un controllo di credito utilizzando i dati del Cliente trasmessi. Il Venditore si riserva il diritto di rifiutare al Cliente il metodo di pagamento “Fattura PayPal” in caso di un controllo negativo del credito. Se il metodo di pagamento “Fattura PayPal” è accettato da PayPal, il Cliente deve pagare l’importo della fattura a PayPal entro 30 giorni dal ricevimento della merce, a meno che PayPal non specifichi un termine di pagamento diverso. In questo caso, egli può effettuare solo pagamenti con effetto liberatorio a PayPal. Tuttavia, in caso di cessione dei crediti, il venditore rimane responsabile per le richieste generali dei clienti, ad esempio per quanto riguarda la merce, i tempi di consegna, la spedizione, i resi, i reclami, le dichiarazioni di cancellazione o le note di credito. Inoltre, si applicano le condizioni generali di utilizzo per l’utilizzo del metodo di pagamento “acquisto” su conto di PayPal; tali condizioni possono essere consultate all’indirizzo https://www.paypal.com/uk/webapps/mpp/ua/privacy-full.

4.7 Quando si seleziona il metodo di pagamento con carta di credito, l’importo della fattura è dovuto immediatamente alla conclusione del contratto. Il pagamento con carta di credito viene effettuato in collaborazione con secupay AG, Goethestr. 6, 01896 Pulsnitz (www.secupay.ag) alla quale il venditore cede il suo diritto di pagamento. secupay AG incassa l’importo della fattura dal conto della carta di credito del cliente. In caso di cessione, il pagamento può essere effettuato solo alla secupay SA con effetto liberatorio. L’addebito sulla carta di credito avviene immediatamente dopo che il Cliente ha effettuato l’ordine online. Il venditore rimane responsabile delle richieste generali del cliente, ad esempio per quanto riguarda la merce, i tempi di consegna, la spedizione, i resi, i reclami, le dichiarazioni di annullamento e le consegne o le note di credito, anche se è stata scelta la modalità di pagamento con carta di credito tramite secupay AG.

4.8 Selezionando la modalità di pagamento con carta di credito tramite Wirecard, il pagamento viene elaborato tramite Wirecard Bank AG, Einsteinring 35, 85609 Aschheim (https://www.wirecardbank.com/) alla quale il Venditore cede il suo credito di pagamento. Wirecard Bank AG incassa l’importo della fattura dal conto della carta di credito indicato dal cliente. In caso di cessione, il pagamento può essere effettuato solo a Wirecard Bank AG con effetto liberatorio. L’addebito sulla carta di credito avviene immediatamente dopo l’invio dell’ordine del Cliente tramite il negozio online del Venditore. Anche se viene scelto il metodo di pagamento con carta di credito tramite Wirecard, il Venditore rimane responsabile per le richieste generali del cliente, ad esempio per quanto riguarda la merce, i tempi di consegna, la spedizione, i resi, i reclami, le dichiarazioni di cancellazione e revoca o le note di credito. Si fa riferimento alle informazioni fornite da Wirecard Bank AG ai sensi dell’articolo 13 GDPR nell’ambito dell’elaborazione dei pagamenti con carta di credito su https://www.wirecardbank.com/fileadmin/user_upload/wirecardbank/fileuploads/Dokumente/Wirecard_-_Kommunikation_Haendler_WDB_als_Controller_-_EN.PDF

4.9Quando i pagamenti vengono effettuati utilizzando un metodo di pagamento offerto da PayPal, il trattamento dei pagamenti avviene tramite il fornitore di servizi di pagamento PayPal ((Europe) S.a. r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo (di seguito denominato “PayPal”) soggetto alle condizioni di utilizzo di PayPal che possono essere visualizzate all’indirizzo: https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/useragreement-full. Nel caso in cui il cliente non abbia un conto PayPal, le condizioni applicabili ai pagamenti senza conto PayPal saranno efficaci. Esse possono essere consultate all’indirizzo: https://www.paypal.com/uk/webapps/mpp/ua/privacy-full.

5) Condizioni di spedizione e consegna

5.1 La merce viene generalmente consegnata sul percorso di spedizione e all’indirizzo di consegna indicato dal cliente, salvo accordi diversi. Nel caso di un ordine effettuato tramite il modulo d’ordine online del Venditore, è determinante l’indirizzo di consegna indicato nel modulo d’ordine online. Tuttavia, se il Cliente sceglie il metodo di pagamento PayPal, è determinante l’indirizzo di consegna depositato presso PayPal al momento del pagamento.

5.2 Se la società di trasporto incaricata restituisce la merce al Venditore, perché la consegna al Cliente non è stata possibile, il Cliente sostiene le spese per la spedizione non riuscita. Ciò non si applica se il Cliente esercita efficacemente il suo diritto di recesso, se la consegna non può essere effettuata a causa di circostanze al di fuori del controllo del Cliente o se è stato temporaneamente impedito di ricevere il servizio offerto, a meno che il Venditore non abbia avvisato il Cliente per un tempo ragionevole in anticipo in merito al servizio.

5.3 Se il Cliente è un commerciante, il rischio di distruzione accidentale e di deterioramento accidentale delle merci vendute sarà trasferito al Cliente al momento della consegna delle merci allo spedizioniere, al vettore o ad altra persona o istituzione designata con il compito di eseguire la spedizione. Nel caso in cui il Cliente sia un consumatore, il rischio di distruzione accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta sarà trasferito al Cliente, in linea di principio, al momento della consegna della merce al Cliente o a un destinatario autorizzato. In deroga a ciò, anche nel caso in cui il Cliente sia un consumatore, il rischio di distruzione accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta viene trasferito al Cliente al momento della consegna della merce allo spedizioniere, al vettore o ad altra persona o istituzione incaricata di eseguire la spedizione, se il Cliente ha incaricato lo spedizioniere, il vettore o altra persona o istituzione incaricata di eseguire la spedizione di effettuare la consegna della merce e se la scelta di questa persona o istituzione non è stata precedentemente offerta dal Venditore.

5.4 Il venditore si riserva il diritto di recedere dal contratto in caso di autofornitura errata o impropria. Questo vale solo se il venditore non è responsabile della mancata fornitura e se ha concluso una concreta operazione di copertura con il fornitore. Il venditore deve fare tutti gli sforzi ragionevoli per ottenere la merce. In caso di non disponibilità o disponibilità parziale della merce, egli deve informare il Cliente e concedergli immediatamente una controprestazione.

5.5 La raccolta personale non è possibile per ragioni logistiche.

6) Riserva dei diritti di proprietà

Se il Cliente è un consumatore, il Venditore conserva il titolo di proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto.

6.1 Se il Cliente è un consumatore, il Venditore conserva il titolo di proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto.

6.2 Se il Cliente è un commerciante, è autorizzato a rivendere la merce soggetta a riserva di proprietà nell’ambito delle sue regolari operazioni commerciali. Tutti i crediti derivanti da tale attività commerciale nei confronti di terzi vengono ceduti anticipatamente al venditore per l’importo del rispettivo valore della fattura (IVA inclusa). Questa cessione dei crediti è valida indipendentemente dal fatto che la merce soggetta a riserva di proprietà venga lavorata prima o dopo la rivendita. Il Cliente rimane autorizzato a riscuotere i crediti anche dopo la cessione. Tuttavia, la Venditrice si astiene dal riscuotere i crediti finché il Cliente rispetta i suoi obblighi di pagamento, non è in mora e non è stata presentata alcuna domanda di apertura di una procedura di insolvenza.

7) Garanzia

Se l’oggetto dell’acquisto è carente, si applicano le disposizioni di legge. In deroga a ciò, si applica quanto segue:

7.1 Per i commercianti,

  • un difetto marginale non costituisce generalmente un difetto di garanzia,
  • il venditore può scegliere il tipo di prestazione successiva,
  • per le merci nuove, il termine di prescrizione per i difetti è di un anno dal trasferimento del rischio,
  • per le merci usate, i diritti e le rivendicazioni per i difetti sono generalmente esclusi,
  • il termine di prescrizione non ricomincia a decorrere se una consegna sostitutiva viene effettuata nell’ambito della responsabilità per difetti.

7.2 Se il cliente agisce come consumatore, la seguente restrizione si applica ai beni usati: I reclami per difetti sono esclusi se il difetto non si verifica prima di un anno dalla consegna della merce. I difetti che si verificano entro un anno dalla consegna della merce possono essere fatti valere entro il periodo di prescrizione legale.

7.3 Le suddette limitazioni di responsabilità e le restrizioni dei termini di prescrizione non si applicano

  • a un prodotto che non è stato utilizzato, conformemente alla sua applicazione abituale, per la costruzione di edifici e che è stato la causa del difetto dell’edificio,
  • a richieste di risarcimento danni e rimborso spese da parte del Cliente.
  • Se il venditore ha nascosto il difetto in modo fraudolento.

7.4 Inoltre, per i commercianti i termini di prescrizione legale per le richieste di regresso secondo la sezione 445b del codice civile tedesco (BGB) rimangono inalterati.

7.5 Se il cliente è un uomo d’affari ai sensi della sezione 1 del codice commerciale tedesco (HGB), ha il dovere commerciale di esaminare la merce e di notificare al venditore i difetti ai sensi della sezione 377 HGB. Se il Cliente trascura gli obblighi di divulgazione ivi specificati, la merce si considera approvata.

7.6 Se il Cliente è un consumatore, lo spedizioniere deve essere immediatamente informato di qualsiasi danno evidente al trasporto e il Venditore deve essere informato di conseguenza. Se il cliente non si attiene a ciò, ciò non pregiudica i suoi diritti legali o contrattuali per i difetti.

7.7 Il venditore non è responsabile per i difetti nell’esecuzione del contratto di telecomunicazione per i quali il rispettivo fornitore di servizi è l’unico responsabile. A questo proposito, si applicano le disposizioni di legge pertinenti e le eventuali condizioni contrattuali divergenti del rispettivo fornitore di servizi.

8) Responsabilità

Il Venditore sarà responsabile nei confronti del Cliente per qualsiasi rivendicazione contrattuale e quasi-contrattuale e per le rivendicazioni di responsabilità in torto per quanto riguarda i danni e il risarcimento dello sforzo come segue:

8.1 Il venditore ha una responsabilità illimitata indipendentemente dal motivo giuridico

– in caso di dolo o negligenza grave,
– in caso di lesioni alla vita, al corpo o alla salute derivanti da dolo o negligenza,
– in caso di promessa di garanzia, salvo disposizioni contrarie,
– in caso di responsabilità derivante da disposizioni legali obbligatorie come la legge sulla responsabilità del prodotto.
.

8.2 Se il venditore viola per negligenza un obbligo contrattuale essenziale, la responsabilità per il risarcimento dei danni è limitata al danno prevedibile e tipico, a meno che non si applichi una responsabilità illimitata ai sensi della sezione summenzionata. Gli obblighi contrattuali essenziali e significativi sono obblighi che il contratto impone al Venditore secondo il suo contenuto per soddisfare lo scopo del contratto e il cui adempimento è essenziale per la dovuta e corretta esecuzione del contratto e sul cui adempimento il Cliente può regolarmente fare affidamento.

8.3 Per il resto, la responsabilità del venditore è esclusa.

8.4 Le suddette disposizioni sulla responsabilità si applicano anche alla responsabilità del Venditore per quanto riguarda i suoi rappresentanti legali e agenti vicari.

9) Riscatto dei buoni della campagna

9.1I buoni che vengono emessi dal Venditore gratuitamente, per un determinato periodo di validità nell’ambito di attività promozionali e che non possono essere acquistati dal Cliente (di seguito denominati “buoni di campagna”) possono essere riscossi solo nel negozio online del Venditore e solo nel periodo di tempo indicato.

9.2 Singoli prodotti possono essere esclusi dalla campagna di buoni, se tale restrizione risulta dalle condizioni della campagna di buoni.

9.3 I buoni della campagna devono essere riscattati prima della conclusione della procedura d’ordine. La compensazione successiva non è possibile.

9.4 Nel caso di un ordine, si possono riscattare diversi buoni di campagna.

9.5 Il valore della merce deve essere almeno uguale all’importo del buono della campagna. Il venditore non rimborserà i beni rimanenti.

9.6 Se il valore del buono della campagna non è sufficiente per l’ordine, il Cliente può scegliere uno dei restanti metodi di pagamento offerti dal Venditore per pagare la differenza.

9.7 Il credito del buono della campagna non sarà riscattato in contanti e non è soggetto ad alcun interesse.

9.8 Il buono campagna non verrà riscattato se il cliente, nell’ambito del suo diritto legale di recesso, restituisce la merce pagata interamente o parzialmente con un buono campagna.

9.9 I buoni per la campagna sono destinati esclusivamente all’uso della persona designata sul buono. Il trasferimento del buono campagna a terzi non è consentito. Il venditore è autorizzato, ma non obbligato, a controllare il diritto del rispettivo proprietario del buono.

10) Legge applicabile

Per tutti i rapporti giuridici tra le parti si applica il diritto della Repubblica Federale di Germania con esclusione delle leggi che regolano l’acquisto internazionale di beni mobili. Per i consumatori, questa scelta del diritto si applica solo nella misura in cui la protezione concessa non è revocata da disposizioni obbligatorie del diritto del paese in cui il consumatore ha la sua residenza abituale.

11) Luogo di giurisdizione

Se il Cliente è un uomo d’affari, una persona giuridica di diritto pubblico o un patrimonio separato di diritto pubblico con sede nel territorio della Repubblica Federale di Germania, la sede del Venditore è l’unico foro competente per tutte le controversie legali derivanti dal presente contratto. Se il Cliente è domiciliato al di fuori del territorio della Repubblica Federale di Germania, la sede del Venditore è l’unico foro competente per tutte le controversie legali derivanti dal presente contratto, a condizione che il contratto o i crediti derivanti dal contratto possano essere assegnati alle attività professionali o commerciali del Cliente. In ogni caso, tuttavia, per quanto riguarda i casi summenzionati, il Venditore ha il diritto di appellarsi al tribunale che ha giurisdizione sulla zona in cui si trova la sede del Cliente.

12) Risoluzione alternativa delle controversie

12.1 La Commissione europea fornisce sul suo sito web il seguente link alla piattaforma ODR: https://ec.europa.eu/consumers/odr.

Questa piattaforma è un punto di ingresso per la risoluzione extragiudiziale delle controversie derivanti dai contratti di vendita e di servizio online conclusi tra consumatori e commercianti.

12.2 Il venditore non è obbligato né disposto a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie davanti a un ente di risoluzione alternativa delle controversie.

Torna su